Avvento 2023

Preparate la via al Signore”  è l’invito che in questo tempo di Avvento sentiremo più volte ripeterci. Il Signore tornerà di nuovo nel giorno da Lui stabilito per portare tutta l’umanità nel Suo riposo. Quando Egli verrà vuole che i Suoi servi siano pronti ad andargli incontro con le lampade accese, pronti ad accoglierlo e far festa con lui. Beati dunque quei servi che troverà vigilanti e desti, Egli stesso passerà a servirli.

Il Tempo dell’Avvento, che la Chiesa celebra prima del Natale, ha proprio questo significato: destare nel cuore dei credenti l’attesa del Signore. Tornerà, infatti, il Signore Gesù non nel nascondimento e nell’umiltà ma trionfante nella Sua gloria con tutti i Suoi Angeli e chiamerà davanti a Sé tutti i popoli e ogni uomo vedrà la salvezza per lui preparata.

In attesa di questo evento ultimo i cristiani, noi credenti in Cristo,  celebrano nell’arco dell’anno quanto il Signore nostro Gesù Cristo ha compiuto a favore dell’Uomo a cominciare dalla solennità del Natale per arrivare al suo culmine nella Pasqua, morte e resurrezione di Cristo, nella Sua mirabile Ascensione al cielo e nell’effusione dello Spirito Santo nel giorno della Pentecoste.

Nel celebrare poi i sacramenti, particolarmente e in sommo grado la Santa Messa, la Chiesa celebra l’opera di Cristo nella potenza dello Spirito Santo: è Gesù che opera attraverso i sacramenti che Egli stesso ha istituito per la santificazione di quanti hanno accolto la Sua Parola cioè di quanti credono in Lui.

Anche nelle feste della Beata Vergine Maria e dei Santi si compie il mistero della nostra fede che in Essi rifulge per la loro santità, avendo adempiuto in tutto la volontà di Dio, ponendosi dinanzi a noi come modelli di vita e a nostra difesa e protezione.

Vi esorto, fratelli miei carissimi e amati da Dio, a non far passare invano la Grazia di Cristo ma di cogliere l’invito a preparare le vie al Signore che viene. Avete ricevuto il Battesimo e siete divenuti Figli di Dio; avete ricevuto lo Spirito Santo di Dio per rendere testimonianza alla Verità che è Cristo; avete, Voi sposi, ricevuto nel sacramento del matrimonio, la benedizione di Dio sul Vostro amore per una unione casta e duratura e la sapienza per essere guide salde per i Vostri figli; nell’Eucarestia ci nutriamo del corpo di Cristo e con Cristo ci offriamo a Dio Padre come offerta pura e santa per essere in comunione con i fratelli di fede e con la Santissima Trinità.

Preparare le vie al Signore significa vivere la grazia di questi sacramenti, operare il bene e allontanarsi dal male, non lasciarsi sedurre dalle cose del mondo ma vivere di Cristo, operando nella Sua volontà. Riprendiamo a frequentare la Santa Messa alla domenica e nelle festività che purtroppo molti trascurano. Sappiate che il Signore sempre vi attende e non viene meno il Suo amore.

Don  Fortunato